Ance per cornamusa irlandese

Costruisco ance per chanter e regulators dell'uilleann pipes dal 2008. Sono stato ispirato dai lavori di diversi reedmakers, ma il design che utilizzo è originale.
Di solito fornisco ance pronte per suonare. Tuttavia, essendo l'uilleann pipes uno strumento poco standardizzato dal punto di vista della costruzione, a volte avrò bisogno di lavorare con il chanter (o l'intero set, nel caso dei regulators) a portata di mano, in modo da poter settare adeguatamente l'ancia.
Alcune caratteristiche:

> Canna

La canna che utilizzo proviene dal sud della Spagna. Tratto l'interno della canna sgorbiata con un sottilissimo strato di paraffina. Ciò, oltre a rendere l'ancia più resistente allo sporco e longeva, mi permette di poter bagnare le code in fase di legatura, un processo che aiuta a prevenire rotture e che permette alla canna di abituarsi subito alla nuova forma assunta e di assestarsi in molto meno tempo rispetto alle legature "a secco".

> Ponticello (bridle)

Per il ponticello, al posto della tradizionale piattina di rame, uso del filo dello stesso materiale, avvolto e serrato (metodo usato da Andreas Rogge e molti altri reedmakers). Oltre ad essere più "rispettoso" riguardo la superficie e la curvatura della canna, reputo questo metodo più semplice da gestire nel caso si debba modificare l'apertura dell'ancia, o sostituire il ponticello.

> Cannello (staple)

Il cannello dell'ancia è sagomato a partire da un tubicino di ottone. Il suo diametro influisce in maniera sostanziale sull'intonazione delle due ottave fra di loro: uso principalmente da un tubicino con un diametro interno di 4 mm, che risulta adatto alla maggior parte dei chanter e consente di produrre ance con un buon grado di standardizzazione.
Puoi ascoltare alcuni chanter che ho anciato sulla mia pagina facebook dedicata al reedmaking.